martedì 13 marzo 2007

Pensieri di strada

Ci sono cose che devono far riflettere sul significato del nostro mestiere. Cose che toccano dentro, nel profondo.

7 commenti:

Bruno ha detto...

Avevano dimenticato la "i" di "design", gli stolti!
Poi, l'hanno infilata tra la "s" e la "g", i tapini!
:-)))

comiz ha detto...

dici? secondo me è che andavano in velocità e la "i" è un trattino quando fai tag e graffiti.
boh? non lo sapremo mai... ah ah ah

remo ha detto...

ciao,
arrivo qui dal blog di scuola di fumetto.
complimenti per il tuo blog, tornerò spesso a visitarti.
r--

comiz ha detto...

grazie remo!
ti aspettiamo!
nuove chicche in arrivo

blago ha detto...

grazie per la visita e soprattutto complimenti per il blog! non ci ero mai capitato da ste parti, bello!
se interessa anch'io ho sempre odiato il font comic... :D

un saluto

comiz ha detto...

ciao blago
Ci sono cose che fanno malissimo alla salute e il comicsans può anche uccidere... chi lo conosce lo evita.

mattopaz ha detto...

Giusto per provocare: a parte le seghe mentali dei grafici sul comicsans devo dire che ogni tanto ci verrebbe voglia anche a noi di dire un grande SUCA al Design. Non mi volere male, ma i designer possono raggingere anche punte estreme di sadismo con sedie che ti si infilano i c**o o che ti lasciano fantozzianamente a terra

ciao e compliments per il blogge